Sunday, April 30, 2017

Fap Acli Napoli: 1 maggio e dialogo tra le generazioni.

Una celebrazione del primo maggio dedicata a chi il lavoro non ce l’ha, a chi rischia di perderlo, a chi per esso ha perso la propria vita. E’ questo il pensiero della Fap ACLI napoletana nella ricorrenza della festa dei lavoratori.
“Siamo a fianco di quanti rischiano il licenziamento, con un pensiero speciale a tutte le vittime di incidenti sul lavoro. La solitudine dei lavoratori soprattutto quelli precari e irregolari, la maggior parte giovani e immigrati, rappresenta un ostacolo alla diffusione della cultura della sicurezza e della responsabilità, facilitando al contrario il prodursi di situazioni rischiose. Ma- ricorda Pasquale Orlando- è una solitudine che riguarda oggi tutti i lavoratori, vittime di una deriva individualistica che ha intaccato il lavoro e i lavoratori così come la società intera. Bisogna allora recuperare e ricostruire quella radice di socialità del lavoro, che nella storia ha significato diritti di cittadinanza, giustizia sociale e solidarietà. È questa la ragione per cui riteniamo importante rilanciare e promuovere anche in futuro i valori della mutualità, della cooperazione e della solidarietà, che da sempre si collegano alla cultura dei lavoratori. In particolare il segretario Pasquale Orlando  ricorda l'impegno della Fap napoletana  per creare un link generazionale teso alla creazione di nuovo lavoro per i giovani attraverso il volontariato dei pensionati e degli anziani. Vogliamo fare di più  per segnalare il grave disagio per la disoccupazione giovanile che spesso viene imputata ai pensionati che al contrario sostengono economicamente e volontariamente le famiglie italiane. Con il rilancio della nostra campagna "il tuo talento per il nuovo lavoro" vogliamo contribuire a costruire opportunità di lavoro per i ragazzi e le ragazze attraverso la formazione e la creazione d'impresa"a partire dal 1 Maggio che per i cattolici è anche la festa di S.Giuseppe Artigiano, uomo del lavoro e massimo protettore della famiglia.
Furono proprio le Acli, poco più di 60 anni fa, a chiedere che la Chiesa ‘battezzasse’ il primo maggio come festa cristiana dei lavoratori. E fu Papa Pio XII, il 1° maggio 1955, davanti ad una folla sterminata di aclisti convenuti a Roma da ogni parte d’Italia per il primo decennale dell’associazione, ad annunciare in Piazza San Pietro l’istituzione della festa liturgica di ‘S. Giuseppe Artigiano’, per dare un protettore ai lavoratori e un senso cristiano alla festa del lavoro. ‘L’Osservatore Romano’ ne dava così notizia: ‘La presenza di Cristo e della Chiesa nel mondo operaio. Il 1° Maggio solennità cristiana’.

Saturday, April 29, 2017

pasquale orlando news sociali : Ricordando Monsignor Antonino Pace alla vigilia de...

Ricordando Monsignor Antonino Pace alla vigilia del 1 maggio.



La Fap Acli di Napoli oggi ammaina la sua bandiera per ricordare monsignor Antonino Pace,a otto anni dalla morte. Monsignor Pace fu per oltre cinquant'anni assistente spirituale delle Acli partenopee e per lungo tempo responsabile della pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Napoli.
"Ricordiamo monsignor Pace con grande commozione - afferma Pasquale Orlando. - Monsignor Pace è stato un fedele servitore della Chiesa, dei lavoratori, della democrazia ed il suo esempio ha formato tante persone che hanno avuto la fortuna di poter camminare affianco a lui in un tratto della loro vita. Il suo impegno pastorale, la sua caparbietà nello studio della realtà sociale, la sua voglia di favorire la conoscenza e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa e la sua profonda fiducia nei movimenti del laicato cattolico sono stati, negli anni, una luce sulla strada di molti di noi che ci occupiamo dei diritti dei più poveri, degli esclusi degli emarginati. Monsignor Pace ci ha preceduto in Paradiso ma siamo certi che continuerà a vegliare sui "suoi" tanto amati lavoratori."

Tuesday, March 21, 2017

G8-Benevento Cultura Gruppo permanente territoriale


Si è costituito formalmente il "G8 - Cultura Benevento" al quale aderiscono il soprintendente di Caserta e Benevento Salvatore Buonomo, il prefetto di Benevento Paola Galeone, il sindaco di Benevento Clemente Mastella, il presidente della Provincia Claudio Ricci, l'arcivescovo Felice Accrocca, il rettore dell'Università del Sannio Filippo de Rossi, il questore Giuseppe Bellassai e il comandante provinciale dei Carabinieri Alessandro Puel. Tutti questi vertici istituzionali, presenti all'incontro di insediamento, si sono confrontati sulle varie problematiche legate ai beni culturali, alla loro gestione, tutela, valorizzazione e promozione, concordando sulla urgenza di un'azione congiunta e sinergica, permanente e condivisa. L'iniziativa del "G8" è stata promossa da Rete Campus Bn. Nel corso del primo confronto si è discusso di progettualità per promuovere il territorio nel suo complesso, partendo dalla necessità di far conoscere, in maniera competente, le eccellenze e le altre strutture di carattere archeologico, artistico e architettonico innanzitutto ai cittadini e alle stesse istituzioni. "Non ci si può fermare, in una materia quale la difesa del patrimonio culturale - è stato detto da molti partecipanti- dinanzi alla mancanza di risorse economiche. Servono strategie di finanza alternativa, oltre all'utilizzo coerente delle poche disponibilità esistenti". La qualità della vita sarà il parametro di ogni azione che, a partire dalla cultura e dall'innalzamento del livello di conoscenza, si intende raggiungere. Al Tavolo hanno preso parte anche l'assessore alla cultura del Comune Oberdan Picucci, il capogabinetto della Prefettura Mara De Feo, il vicario episcopale per la Cultura, Mario Iadanza, il dirigente della Provincia Antonio De Lucia, il dirigente del Centro operativo della Soprintendenza Gerardo Marucci e il comandante del Nucleo Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Napoli Giampaolo Brasili. Il "G8" ha deciso, intanto, di affidare il coordinamento del Gruppo, ogni sei mesi, a una istituzione diversa e di creare una segreteria generale. Il Gruppo si riunirà al massimo livello di rappresentanza ogni anno, in primavera. Una sezione del "G8" viene dedicata al rapporto con il mondo della scuola e del volontariato culturale e sociale. Gli eventi promossi dai vari enti o istituzioni potranno avere il patrocinio morale e di garanzia del "G8". In materia di promozione culturale e turistica il Gruppo sarà allargato all'Ufficio scolastico provinciale, all'Aretur, a Confindustria, agli enti con i quali si stabiliranno rapporti e incroci funzionali. Particolare contributo al funzionamento del coordinamento generale sarà offerto da esponenti del mondo del volontariato e della cittadinanza attiva. Uno degli obiettivi strategici sarà la redazione del “Puc Cultura”, un piano urbano di intervento e valorizzazione dei beni culturali.

Monday, March 13, 2017

dialogo tra le generazioni a Miano Don Guanella con Bobba

il servizio civile universale per combattere l'evasione scolastica e favorire l'inclusione sociale. Pasquale Orlando, segretario provinciale della FAP ACLI Napoli  con il sottosegretario Luigi Bobba mille ragazzi di Miano /Scampia a raccontare storie di impegno e di successo. Grazie Avog Don Guanella con Ciro Froncillo, Filiberto Parente presidente regionale delle ACLI e portavoce del Forum Regionale campano del Terzo Settore , Gennaro Guida della segreteria nazionale FAP ACLI e Pino Vitale presidente nazionale del CTA Acli.

FAP ACLI NAPOLI: dialogo tra le generazioni a Miano Don Guanella co...

FAP ACLI NAPOLI: dialogo tra le generazioni a Miano Don Guanella co...: il servizio civile universale per combattere l'evasione scolastica e favorire l'inclusione sociale. Pasquale Orlando, segretario pr...

Thursday, September 01, 2016

pasquale orlando news sociali : tutto sul SIA (Sostegno all’Inclusione Attiva)

pasquale orlando news sociali : tutto sul SIA (Sostegno all’Inclusione Attiva): Il SIA ( Sostegno all’Inclusione Attiva)  è una nuova indennità di sostegno al reddito che prevede l’erogazione di un sussidio alle fam...

Saturday, April 02, 2016

ricordando Giovanni Paolo II e il saluto di Napoli...

pasquale orlando news sociali : ricordando Giovanni Paolo II e il saluto di Napoli...: Esattamente 11 anni fa, il 2 aprile 2005, moriva   Papa Giovanni Paolo II , Karol Józef Wojtyła, nato a Wadowice 84 anni prima, il 18 maggi...

Sunday, May 03, 2015